Metaverso: cos’è e come potrà essere applicato in azienda

Digital Transformation, Artificial IntelligenceLeave a Comment

Metaverso
Tempo di lettura: 3 minuti

Hai sentito parlare del "Metaverso" in queste ultime settimane?
Sicuramente il fatto che Facebook abbia cambiato il suo nome in "Meta" ha acceso i riflettori sul Metaverso, un concetto molto complesso introdotto da Neal Stephenson nel 1992.

A seguito della diffusione di questo nuovo concetto, abbiamo deciso di approfondirlo all'interno di questo articolo. Scopriremo che cos'è il Metaverso, quali sono le sue principali caratteristiche e come potrebbe venir sfruttato in azienda.

Che cos'è il Metaverso?

Stephenson - all'interno del suo romanzo intitolato "Snow Crash" - presenta il Metaverso come una vera e propria realtà virtuale condivisa con gli altri utenti della rete.

Il Metaverso (in inglese "Metaverse") può essere dunque descritto come una riproduzione di ciò che facciamo e viviamo ogni giorno nella nostra vita reale.
Parliamo di un mondo virtuale collaborativo - accessibile tramite il browser - all'interno del quale un numero illimitato di utenti può utilizzare degli avatar per lavorare, fare acquisti e svolgere molteplici attività.

Esso viene riconosciuto come la prossima versione di Internet: lo stesso Mark Zuckenberg - CEO di Facebook, ribattezzato "Meta Inc." - lo ha definito come "il successore della rete mobile" capace di unire i consumatori e le aziende con una nuova modalità d'incontro fatta da cooperazione, condivisione e immersività.
Il Metaverso quindi rappresenta un concetto di integrazione tra Internet, uomo e realtà virtuale e aumentata. 

Nello specifico, il Metaverso è caratterizzato da tre aspetti principali:

  • Presenza.
    Come riportato precedentemente, la presenza all’interno del Metaverso è mediata dal proprio avatar che interagisce non soltanto con l’ambiente ma anche con gli altri utenti attraverso espressioni e gesti.
  • Interoperabilità.
    La possibilità di scambiare informazioni ed elementi all'interno del mondo virtuale senza interruzioni e soprattutto in modo trasparente.   
  • Standardizzazione.
    Ciò che permette un utilizzo efficiente del sistema a prescindere dal numero degli utenti presenti nello stesso momento e dalle diversità e dalle complessità degli ambienti che lo compongono.

Metaverso: l'utilizzo da parte delle aziende

Nonostante il Metaverso sia un concetto ancora in fase di sviluppo, sono molte le realtà aziendali che vogliono sfruttarlo per svolgere diverse attività online (come la comunicazione più efficace con i propri clienti, lo shopping, il lavoro, lo studio, lo svago).
Ad esempio, basti pensare a Meta (ex Facebook), Microsoft, Epic Games, Alibaba: queste grandi aziende si stanno già muovendo nell'applicazione del Metaverso all'interno del proprio business investendo ingenti somme monetarie.  

Facciamo ora alcuni esempi provando a calare il Metaverso nel mondo aziendale.
In primis, il Metaverso potrebbe rappresentare il futuro delle vendite online (e-commerce): è sufficiente far riferimento all'ipotetica gestione di un negozio online proprio come se fosse fisico e reale, in cui i clienti provano i prodotti con l'unica differenza che rimangono a casa propria. Sicuramente si tratterebbe di un grande passo che non tutte le aziende potranno permettersi, ma che - allo stesso tempo - renderebbe l’esperienza d’acquisto piacevole, veloce e “altamente tecnologica”.

Ma non è finita qui: come potrebbe influire il Metaverso nel CRM? Sicuramente in modo positivo. 
Basti pensare alle interazioni commerciali le quali non si limiteranno a una semplice chiamata.
I commerciali potranno interagire con i clienti in veri e propri ambienti virtuali come se fossero faccia a faccia: gli incontri saranno molto più rilassati e, ad esempio, i venditori potranno mostrare i loro prodotti come se fossero veramente nella stessa stanza del potenziale cliente.

Se invece pensiamo all'assistenza, allora i membri del team after-sales potranno direttamente trasportarsi presso le sedi dei propri clienti per comprendere il problema, analizzarlo e risolverlo.

Il team marketing invece potrà creare delle campagne estremamente interattive e personalizzate tramite delle conversazioni virtuali e degli incontri in cui, ad esempio, sarà possibile mostrare direttamente la presentazione stilata o la brochure.

In poche parole, ogni interazione e conversazione effettuata all'interno del Metaverso verrà assorbita nel CRM, che diventerà il database potenziato di ogni azienda con cui sarà possibile migliorare le performance, aumentare le vendite e ottimizzare la Customer Experience proposta.


E tu? Che ne pensi del Metaverso?
Come pensi potrà influire nel "domani"? Diccelo nei commenti! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *