I vantaggi del CRM nel settore produttivo

CRMLascia un commento

I vantaggi del CRM nel settore produttivo
Tempo di lettura: 3 minuti

Sempre più spesso sentiamo parlare di Industria 4.0 ed evoluzione del settore produttivo. Comunemente l’attenzione sulle innovazioni legate alla cosiddetta Industria 4.0 si concentra maggiormente sugli aspetti della parte produttiva dell’azienda: automazioni dell’ambiente di produzione, gestione della supply chain, la connessione di prodotti e processi e così via.

Ma l’innovazione del settore produttivo e manifatturiero non riguarda solo questi aspetti. Deve includere, infatti, anche i processi aziendali legati alla vendita e ai servizi offerti al cliente.

Sembrerà un paradosso: le aziende manifatturiere e produttive stanno sempre più diventando aziende di servizi – persino Apple ha dichiarato di voler diventare una “service company”.

Ormai non possono più limitarsi ad offrire un prodotto e basta, devono allo stesso tempo garantire i servizi per utilizzare, mantenere e, all’occorrenza, aggiornare efficacemente quel dato prodotto. In questo modo il produttore fornisce una soluzione completa all’acquirente.

Si tratta anche di una questione di Customer Experience: nel settore dell’industria manifatturiera la competizione è molto alta e i cicli di vendita possono diventare anche molto complessi. I produttori devono avere cura dei propri clienti e riuscire a conquistarne di nuovi, facendo vivere le migliori esperienze!

Il CRM nel settore produttivo e manifatturiero

Per questo motivo e per gli altri che ti spiegheremo di seguito, la tua azienda manifatturiera ha realmente bisogno di un CRM:

1- Vista a 360° del cliente:

Il team commerciale non può più basarsi solo sugli ordini all’interno del gestionale. Con il CRM, puoi ottenere una visione a 360° dei clienti, con una cronologia puntuale su tutte le attività e informazioni, come chiamate e riunioni, opportunità commerciali e richieste di supporto. Il CRM offre al team di vendita e assistenza il potere di identificare proattivamente nuove opportunità per la crescita del business.

2- Informazioni chiare sulle vendite, per previsioni attendibili:

Il team di vendita fa ancora affidamento su Excel per pianificare il trimestre?

I commerciali tirano ad indovinare sull’andamento dei prodotti e basano le strategie sul loro istinto, perché spesso manca il quadro generale sui contatti e clienti? Non deve essere così.

Dal punto di vista della domanda, un’azienda manifatturiera ha bisogno di informazioni chiare da parte delle aree vendita, marketing e customer service, per garantire che le stime di produzione siano corrette. La sfida con la pianificazione della domanda è che le persone che hanno la visione più ampia e definita sull’effettiva richiesta (ad esempio distributori e area manager) sono solitamente le figure più “staccate” dai processi di produzione.

Un’integrazione stabile con i dati del gestionale, combinata con le capacità intrinseche di un sistema CRM, permette a ciascun utente una visione macroscopica della propria attività.

La concentrazione in un unico sistema di informazioni provenienti da più fonti e più agenti non permette solo di accedere ad una panoramica in tempo reale delle stime chiave per l’azienda, ma permette di realizzare report predittivi.

Così i responsabili commerciali hanno informazioni chiare ed approfondite, e possono contare su un processo decisionale più informato.

3- Gestione della rete dei distributori:

La maggior parte dei produttori commercializza, vende e offre assistenza sui propri prodotti attraverso una rete di rivenditori che operano nei mercati locali e che si interfacciano direttamente con il cliente finale.

La relazione tra rivenditore e produttore è prima di tutto una partnership tra imprese. Il valore netto di questa intesa è il risultato dell’allineamento, dell’impegno, degli incentivi, della consapevolezza e delle prestazioni di entrambe le parti.

Un software CRM snellisce la gestione dei distributori riunendo le informazioni sulla rete, il territorio e il mercato in un’unica interfaccia per il produttore, i rivenditori e gli area manager.

4- Accessibilità mobile:

Il CRM viene spesso associato (soprattutto da chi non è intenzionato ad usarlo) ad interminabili attività di data entry, cioè di inserimento di informazioni all’interno della piattaforma.

Ora immagina un CRM disponibile da mobile che permetta ai commerciali di registrare le chiamate e le riunioni, fare reporting intelligente ed impostare workflow di approvazione, con pochi e semplici gesti dal proprio smartphone o dal tablet. La disponibilità di dati accurati, in qualsiasi momento, è un must per i team commerciali di oggi.

Ricapitolando, cosa può fare, per te che lavori nel settore produttivo e manifatturiero, il CRM?

  • Permette di migliorare e consolidare sistemi e processi per creare efficienza nelle vendite e una migliore esperienza di vendita e post-vendita per il cliente;
  • Fornisce una visione unica del cliente per tutti i commerciali, gli addetti marketing e customer service, a livello globale;

Oltre a fornire dati in tempo reale sui clienti, permette di realizzare previsioni di vendita, accelerando così i processi decisionali interni.

Fonte: SugarCRM

Vinci tutte le sfide del settore manifatturiero con il CRM: scopri cosa può fare per te

CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *