Riflessione sui rischi del SaaS – 3° parte

CRM, Security, Tecnologie CloudLascia un commento

Tempo di lettura: 3 minuti

Un commento frequente del deployment del software SaaS è “basta che funzioni”. Che sia di semplice impiego anche per utenti non esperti e che l’uso quotidiano non appesantisca il reparto IT.
Questo argomento merita di essere approfondito.

Il cloud di fatto ha messo il potere nelle mani dell’utente e ridotto al minimo l’intervento di un IT per risolvere i problemi del software. Così, gli utenti possono semplicemente aprire un browser ed iniziare a lavorare.

Tuttavia questo non significa che i problemi tecnici sono stati eliminati, sono semplicemente nascosti sotto la superficie.
I clienti SaaS hanno bisogno di capire i dettagli tecnici del servizio che stanno usando, in particolare quando si tratta di applicazioni aziendali come un CRM.

Ci sono 3 aree principali che possono influenzare il tuo business:
– la manutenzione
– gli aggiornamenti del software
– le interruzioni

Quando è prevista la manutenzione ordinaria e per quanto tempo il sistema sarà giù durante quel periodo?
Con quale frequenza vengono effettuati gli aggiornamenti del software?
Gli aggiornamenti come influenzeranno l’uso e l’aspetto dell’applicazione?
Quanto ci sarà da capire sugli aggiornamenti del prodotto?

Pensa alle app come Facebook e Twitter che sei abituato ad usare tutti i giorni.
C’è un periodo di adattamento in cui anche un piccolo aggiustamento al servizio può cambiare il “Look & Feel”.

Ora, immagina che, rientrando al lavoro un lunedì mattina, trovi improvvisamente irriconoscibili gli strumenti che normalmente usi per gestire le tue mansioni, a causa di un importante aggiornamento al software.

Come influirà sulla produttività nel breve termine?
Oppure, immagina di essere un responsabile di decine di agenti: ricevi il messaggio che è necessario iniziare immediatamente la formazione su un nuovo CRM perché il vecchio sistema è “andato”.
E se ciò accadesse verso la fine del trimestre?

Il reparto IT è responsabile della manutenzione e degli aggiornamenti del software implementato e di solito è responsabile di pianificare le modifiche.
Questo è un passaggio delicato: tutti gli altri utilizzatori in azienda possono essere influenzati negativamente dai cambiamenti, sia attesi che inaspettati.

Se il tuo business si basa su applicazioni software per gestire l’attività, tutti gli eventuali tempi di inattività sono molto costosi.
L’impossibilità di accedere ai dati, rispondere o raggiungere i clienti o chiudere offerte equivale a grosse perdite e mancati introiti.
Gartner, leader mondiale nella consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo dell’Information Technology, stima che un’ora di inattività per un sistema costi ad una società in media $42.000.

Potrebbe essere facile pensare: “è così rara un’interruzione che non può certo succedere a me”.

I servizi SaaS erogati tramite il cloud sono però sensibili alle interruzioni.
Ora pensa a ciò che potrebbe accadere se i sistemi di Sales Automation o di Customer Support improvvisamente si bloccassero.
Probabilmente potrai tollerare un paio di minuti di inattività, ma se si trattasse di ore o addirittura di una giornata intera, si tratterebbe di un problema serio.

Se inaspettatamente o meno, ti capita di perdere l’accesso ai tuoi sistemi, la ricostruzione dello stesso sistema con un altro prodotto richiede tempo e un sacco di risorse.
I costi includono:
– l’acquisto del software sostitutivo
– il personale interno o consulenti esterni per rifare la customizzazione del nuovo sistema
– possibili spese legali per la riacquisizione dei dati

Tutti questi costi sono significativi, tanto da poter ostacolare le operazioni nelle grandi realtà e portare conseguenze catastrofiche nelle piccole imprese.
Pertanto è della massima importanza assicurarsi di avere accesso ai propri dati e al proprio sistema anche in caso di guasto o di impreviste interruzioni delle applicazioni SaaS.

Opta per un fornitore SaaS con opzioni di deployment multiple, il software open farà in modo che i dati possano essere sempre accessibili.

Vuoi approfondire questi aspetti?
CONTATTACI per capire quale deployment risponde meglio alle tue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *