I principali strumenti di CRM open source (edizione 2018)

CRMLascia un commento

I principali strumenti CRM open source 2018
Tempo di lettura: 3 minuti

Il blog di OpenSymbol è un canale molto prezioso per entrare in contatto con tutti i visitatori del nostro sito. Per questo motivo cerchiamo di pubblicare con una certa frequenza contenuti di interesse e di condividere gli articoli migliori, assieme ad altri materiali, nella nostra newsletter mensile.

P.S: Non sei ancora iscritto alla newsletter di OpenSymbol? Clicca qui per rimediare subito 🙂

L’articolo del blog di OpenSymbol più visitato in assoluto è “I 5 principali strumenti di CRM open source” scritto ormai una vita fa, nel luglio del 2014. È un articolo nel quale abbiamo riportato un’analisi di Scott Nesbitt sui cinque migliori sistemi CRM open source, pubblicata sulla community online opensource.com.

Il grafico qui sotto mostra le visualizzazioni della pagina che ospita l’articolo pubblicato nel 2014, registrate dall’inizio dell’anno fino ad oggi.


Stiamo parlando di più di 3000 visualizzazioni di pagina ottenute nel corso di 9 mesi, con una media di 330 visualizzazioni mensili. Non male eh?

Trattandosi però di un articolo “datato” e considerando che l’ecosistema in cui le soluzioni CRM nascono e prendono piede è in continua evoluzione, abbiamo pensato di redigere un’edizione 2018.

Dopotutto, creare e mantenere le relazioni con i clienti continua ad essere una sfida importante, ma al contempo essenziale per garantire la sopravvivenza e la crescita di un’azienda. E l’alleato migliore resta sempre il CRM: l’applicazione web utilizzata per organizzare le informazioni sui clienti e sui lead, la piattaforma che contiene i dettagli e la storia delle transazioni tra clienti e azienda, insieme alle informazioni sugli stati di avanzamento del processo di vendita.

La peculiarità del CRM non è solo permettere la gestione del rapporto con i clienti, esistenti e potenziali, e offrire analisi e reportistiche in tempo reale, ma è anche l’essere integrabile con gli altri strumenti di utilizzo quotidiano, visto che, come diciamo noi, “il CRM non vive di vita propria”.

Ma tornando a noi, quali sono i principali strumenti di CRM open source? Per l’edizione 2018 abbiamo fatto una ricerca a più ampio spettro, consultando diverse fonti online.

Sugar

Si tratta del sistema CRM tra i più diffusi e che noi di OpenSymbol, in veste di Elite Partner, conosciamo molto bene (guarda i nostri casi di successo).
Prodotto da SugarCRM, l’unico vendor che ha fatto del CRM il proprio credo e la propria mission, Sugar è utilizzato da oltre 2 milioni di utenti in più di 120 paesi, con una piattaforma tradotta in più di 26 lingue. 

I suoi punti di forza sono
fruibilità, visione strategica e flessibilità, infatti è adatto sia alle PMI che alle grandi aziende (Zurich, IBM, Audi, Sennheiser, Fedrigoni, sono solo alcuni dei brand che hanno scelto di affidarsi a questa tecnologia) e può essere installato in cloud oppure on premise. 

Prevede quasi tutti i moduli di cui un’azienda potrebbe aver bisogno, tra cui: clienti, lead e gestione delle opportunità, reporting e analisi, supporto mobile e una suite di strumenti di marketing.
Di recente è stata rilasciata la
versione 8, dotata di una nuova interfaccia, un nuovo strumento per la gestione della privacy (GDPR ti dice nulla?) e nuove opportunità di collaborazione.

Tutte le informazioni su SugarCRM >>

vtiger e SuiteCRM

Nonostante si tratti di 2 prodotti diversi li abbiamo raggruppati poiché entrambi partono dal codice di Sugar, nello specifico dalla versione Community Edition di SugarCRM, ora non più supportata in termini di sviluppi di versione, supporto tecnico e patch di sicurezza, come annunciato dalla casa madre di Cupertino.

Si tratta di soluzioni utili specialmente a piccole e medie imprese, che possiedono le funzioni principali che si possono trovare in Sugar.
Suite offre diverse funzionalità tra cui: workflow, geolocalizzazione, reportistica, strumenti di gestione commerciale e marketing.
vtiger, composto da circa 20 moduli standard, soddisfa le esigenze tipiche di una piccola azienda ed è estendibile tramite add-ons. Tra gli elementi di questa soluzione troviamo: schede clienti, lead, fornitori, partner e dipendenti, gestione dei processi di vendita, delle campagne marketing e del supporto post-vendita o help-desk.

Zurmo

Anche in questa edizione 2018 in lista è presente Zurmo, che nasce dalla combinazione tra CRM e gamification. Non solo dispone delle caratteristiche che le aziende si aspettano da un sistema di gestione dei contatti CRM, come monitoraggio delle opportunità, accesso mobile e reporting, ma premia le persone per utilizzare il sistema promuovendo un comportamento “best practice”. Questo incoraggia gli utenti a esplorare Zurmo: più aree vengono esplorate e comprese, più premi guadagnano.

Insightly

Insightly è una piattaforma CRM cloud based pensata per le piccole aziende. I limiti imposti alla versione gratuita sono molti rispetto ai piani a pagamento. Tra le funzionalità presenti in questa piattaforma abbiamo: gestione vendite, project management, contact e lead management, gestione di task ed eventi, reportistica, integrazione email.
La caratteristica che offre Insightly in più rispetto ai competitors è lo strumento di email marketing, che però nella versione freemium ha un accesso molto limitato, probabilmente sufficiente per piccolissime aziende e studi professionali.

Questi sistemi ti sono familiari?
Usa i commenti qui sotto per condividere la tua esperienza e raccontaci come è andata!

Se invece vuoi scoprire se Sugar può fare per te, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *