Perché non ti serve un CRM (invece alla tua azienda sì) – 2° parte

CRM, OpenSymbolLeave a Comment

PC di un dipendente di un'azienda che usa il CRM
Tempo di lettura: 3 minuti

Nella prima parte di questo approfondimento abbiamo visto come molti commerciali stanno sprecando le loro preziose ore di lavoro, in particolare su attività di scarso valore come il reperimento di informazioni utili.
Il CRM tende a rendere la vita più facile ai commerciali, portandoli a sprecare meno tempo, consentendo di concentrarsi sulle opportunità più concrete invece di dedicarsi raccogliere informazioni utili per il prospecting e per le vendite.

Ci sono molti pareri contrastanti sulla reale efficacia del CRM. Spesso si trovano in disaccordo proprio l’utente e l’azienda.
L’utente tende a vedere il CRM come uno strumento di controllo, senza considerare come anche le sue attività potrebbero beneficiare se supportate da una piattaforma di CRM.

Il CRM ha senso quando vi è una relazione tra acquirente e venditore.
Le vendite sono diventate estremamente complesse e per questo anche il migliore commerciale ha bisogno di strumenti a supporto delle sue attività.
I dati dei tuoi clienti sono sparsi in molti sistemi, come Gmail o Exchange per la posta elettronica, nelle varie applicazioni di calendario, nei Task Tracking e nei sistemi come Evernote.

Ogni volta che si entra in contatto con un cliente potrebbe essere necessario dover consultare più dispositivi per trovare le informazioni necessarie.
In una tipica riunione commerciale potrebbe essere necessario fare subito riferimento a dei documenti inviati via e-mail, a delle interazioni social, a dei promemoria creati durante un incontro di persona, a dei contenuti e appuntamenti programmati.

Pensi che riusciresti a gestire una riunione così?

Il CRM permette di aggregare ed organizzare tutta la corrispondenza, gli eventi del calendario e i documenti relativi alla gestione del cliente.

In ogni sistema il responsabile può crearsi una dashboard in cui è possibile vedere ogni persona coinvolta in ciascuna delle offerte, oltre ad avere un accesso immediato alle informazioni utili, come la fonte del lead, la probabilità di chiusura della trattativa e la sua posizione nel Sales Funnel.
Questo significa anche che ogni utente sarà in grado di mantenere un maggiore controllo su quanto condiviso e, volendo, si potrà limitare la visualizzazione di alcune informazioni ai ruoli più affini.

Non dovrai più inviare o inoltrare lunghe mail con allegati pesanti ai tuoi responsabili e ai tuoi colleghi.
Potrai condividere solo una panoramica o qualsiasi dettaglio delle tue attività, degli appunti e dei documenti, senza dover aggiungere note scritte a mano per dare ulteriori indicazioni.

Il CRM ti aiuta a capire e organizzare i tuoi dati per rendere più produttive le tue attività di vendita.

Dal momento in cui farai l’accesso, il CRM normalizza ed integra i flussi di informazioni provenienti da ciascuna delle tue diverse fonti e database in pochi minuti.
Sarai in grado di passare facilmente dalla posta in arrivo, al calendario, agli avvisi o ai vari documenti mentre si hai il potenziale cliente al telefono o di fronte a te.

I grafici di vendita ti consentono di sapere immediatamente quando e quante volte hai interagito con il cliente via e-mail, le relative note, i documenti inviati e altro ancora.
È come avere il proprio assistente personale che ti aiuta a trasformare degli estranei in contatti, e tutto questo in tempo reale.

L’organizzazione è tutto, quando anche i secondi contano.
È impossibile per un venditore essere sempre pronto quando deve ricordarsi a memoria tutto il lavoro svolto, quando deve riuscire a procurarsi le informazioni necessarie su ogni vendita in pochi secondi.

Quando tutti i backup necessari dei dati sono ordinati e raccolti in un unico luogo, l’accesso e la condivisione delle informazioni diventano facili ed immediati.

I venditori non saranno mai più impreparati ad una riunione, un appuntamento o in una chiamata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.