Customer Journey: 10 cose che l'evento ci ha insegnato

CRM, Customer journey, Eventi, OpenSymbol, SugarCRMLascia un commento

Tempo di lettura: 3 minuti

E’ passato un mese esatto dall’evento “Customer Journey: il CRM dalla teoria alla pratica” e per festeggiare al meglio questo primo mesiversario vogliamo elencare 10 cose che, a nostro avviso, tutti dovrebbero sapere.

Si sa: per digerire una cosa, renderla concetto per poter trarne altri spunti, occorre un po’.
Noi siamo pronti ora: l’evento ci ha insegnato tanto, ci ha aiutato a maturare consapevolezza di quanto accade sul mercato, ci ha ispirato su quali scelte strategiche di lungo e tattiche di breve periodo adottare in azienda.

Precisiamo fin dall’inizio che questa sintesi non ha la pretesa di ergersi a manuale didattico e non è, tantomeno, una classifica di gradimento.

Quelle che seguono sono semplicemente 10 cose interessanti che abbiamo imparato all’evento e che vorremmo sapeste anche voi.
(c’è molto altro da sapere, ma per qualsiasi curiosità vi invitiamo a contattarci).

Customer journey
#CRMday

Per la prima volta si è tenuto quest’anno l’evento “Customer Journey: il CRM dalla teoria alla pratica” ed è stato ospitato nella prestigiosa location di CUOA Business School di Altavilla Vicentina: un maestoso edificio settecentesco, cornice perfetta per un evento innovativo, che può senza dubbio essere definito il più completo sul tema dell’evoluzione del CRM.

Il CUOA è un “incubatore” di idee in cui vengono anticipate le esigenze, orientate le tendenze, grazie ad una costante attività di monitoraggio degli scenari e ad un’attenta ricerca sui temi del management, grazie all’ascolto diretto di professionisti, manager e imprenditori, in una collaborazione stretta e quotidiana.

L’evento “Customer Journey” è nato con l’obiettivo di approfondire tutti i temi della centricità del cliente in termini di processi e strumenti e di imparare come adattare la propria strategia adeguandola al nuovo modo di acquistare dei consumatori.
Potevamo scegliere una location migliore?

12 relatori, 630 minuti di speech, 5 sale, 18k strette di mano e più di 300 persone che hanno animato questa giornata dedicata al CRM declinato in tutte le sue nuove definizioni.
L’agenda è stata strutturata in modo attento e diverse sono state le aree tematiche attorno alle quali sono stati incentrati gli speech, così come la tipologia degli interventi.
Dai focus e dai case study della sessione plenaria si è passati a workshop di approfondimento specifici per ogni area di business.

Per darvi un’idea della completezza di questo evento, ecco gli argomenti che sono stati trattati:
– Diffondere una visione e una strategia CRM in tutta l’azienda
– Comprendere il potenziale dell’investimento CRM
– Creazione di un’azienda Customer Centric
– Comprensione del cliente
– Progettare la Customer Experience
– Customer Engagement con il CRM
– Conoscere l’evoluzione di SugarCRM (Sugar7)
– Guidare l’efficienza commerciale
– Tecnologie della Digital Era

#CRMday è stato fra il 3° e il 5° posto fra i Trend Topics in Italia per oltre 7 ore, il 1 marzo.
Sensibili ai nuovi canali di comunicazione, abbiamo organizzato un contest che ha visto premiato chi ha contribuito maggiormente all’eco social dell’evento.
Ai partecipanti più attivi su Twitter è stato consegnato in dono il libro “Customer Impact Agenda” di Phil Winters.
Durante l’arco della giornata sono stati postati oltre 485 tweets.

Quella che troverete di seguito è la lista delle 10 annotazioni utilissime che ci hanno fatto riflettere e ringraziamo i rispettivi autori per aver condiviso con noi la loro conoscenza e competenza.

1. Al centro di una moderna strategia di mercato ci deve essere il cliente. E, in particolare, tutti i punti di contatto possibili con questo cliente devono essere coerenti con la strategia. Enrico Maggi, OpenSymbol

2. Think about your business with the lens of your Customers. Clint Oram, SugarCRM

3. Because this Customer Perspective help us discover things that maybe we are missing. Phil Winters

4. Dov’è il cliente? Pochi lo sanno. Max Ardigò, IBM

5. Si potrà immaginare il processo di vendita come un vero e proprio concerto musicale, trasferendo in ambito commerciale i complessi meccanismi che si generano in ambito musicale tra compositore e pubblico. Giorgio Fabbri

6. Perché il lean nelle vendite? Perché non c’è più nulla da vendere, ma solo da far comprare! Gianni Dal Pozzo, Considi

7. La vostra azienda, senza la condivisione dei dati, perde valore. Federico Frisiero, Arc Linea

8. Molti servizi (digitali e non) infastidiscono i consumatori invece di aiutarli perché si implementano esperienze multicanale non in grado di armonizzare brand, servizio, contenuti, scalabilità e misurabilità. Roberto Guiotto, In Risalto

9. La “vendita” è composta da elementi razionali ed irrazionali: Prodotto e servizi; Sensibilità ed empatia; Dati ed indicazioni. Mauro Dal Corso, NextTech

10. Si investe tanto tempo per scegliere la soluzione giusta, guardando e riguardando l’elenco delle funzionalità di ogni CRM, ma spesso ci si dimentica quanto pesi la reazione degli utenti sul buon esito del progetto. Giorgio Minguzzi, Merita.biz

La giornata del 1 marzo ha rappresentato per noi un’occasione di crescita e di confronto e, soprattutto, un’occasione che ci ha permesso di condividere la passione per i temi del CRM e della centralità del cliente tutti insieme.

Tutto il team di OpenSymbol ringrazia i partecipanti, i relatori, gli sponsor e i media partner che hanno partecipato a questa edizione di Customer Journey contribuendo al suo successo, in particolare:
CUOA Business School, SugarCRM, IBM, Considi, In Risalto, NextTech, Assintel, ConfCommercio.

Saremmo curiosi di sapere quali sono i concetti che hanno più impressionato i nostri ospiti.
Concordano con la nostra selezione di citazioni?

Avete voglia di raccontarci la vostra esperienza?
Avete tutto lo spazio qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *