Il CRM per il settore bancario

Case Studies, CRMLascia un commento

Tempo di lettura: 2 minuti
Leggi l’articolo aggiornato “Il CRM per il settore bancario (edizione 2018)”
Guarda come il CRM ti aiuta a rispettare più facilmente la direttiva MiFID 2: Clicca qui



Quanto è importante per un promotore finanziario avere sotto controllo tutte le informazioni sui propri contatti e poterle gestire in tempo reale da più postazioni e dispositivi?
Non è importante, è fondamentale.

Il CRM è una piattaforma funzionale all’analisi e alla generazione di report di vendita: i dati provenienti da diverse fonti vengono raccolti e gestiti efficacemente, utilizzando una semplice connessione web.

Praticità e facilità di utilizzo sono le prerogative di un buon CRM.
La gestione dei leads arriva ad occupare l’80% della giornata lavorativa, il venditore deve poter massimizzare la produttività nel poco tempo a disposizione e ha bisogno di strumenti rapidi ed efficienti.
Non solo: la possibilità di accedere ai dati in tempo reale, tramite smartphone o tablet, fa la differenza per chi è abituato a viaggiare per lavoro.

Grazie al CRM, il promotore che approccia il cliente ha a disposizione a colpo d’occhio tutte le informazioni chiave riguardo il proprio contatto: dati del conto corrente, storico investimenti, strumenti di trading e gestione del fondo.
Avere una visione completa in tempo reale permette di prendere decisioni veloci e basate su dati concreti.

Il CRM consente inoltre la completa condivisione di tutte le informazioni relative ai clienti da parte di tutto lo staff, evitando inutili errori e ripetizioni.
Migliora la qualità del lavoro, migliora il rapporto con il cliente, migliorano le conversioni di vendita.

OpenSymbol implementa soluzioni CRM scalabili, flessibili e perfettamente integrabili con software e applicativi già presenti in azienda.
E’ a noi che devi rivolgerti se vuoi una soluzione verticale, personalizzata per il settore bancario: leggi la nostra esperienza con WeBank.
E contattaci per avere maggiori informazioni!

Nell’infografica qui sotto Salesforce indica come una banca può coinvolgere un lead del quale si sa poco e su quali strumenti digitali far leva per catturare le informazioni in ogni fase del ciclo di vita del cliente così da ottenere una profonda comprensione delle loro esigenze.
Si tratta di un orientamento customer-centric forse ancora nuovo nel settore bancario.
CRM


Leggi l’articolo aggiornato “Il CRM per il settore bancario (edizione 2018)”


Fonte: Salesforce blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *