Domande sul CRM: le 7 più frequenti

CRM, Digital TransformationLeave a Comment

Le domande sul crm
Tempo di lettura: 3 minuti

#impresoftgroupnews #CRM

Sia che tu sappia già bene cos’è il CRM (Customer Relationship Management), che tu non l’abbia mai usato, che tu lo stia approcciando adesso, sicuramente molte solo le domande che emergono.
Per questo motivo abbiamo voluto rispondere a quelle più frequenti che ci vengono poste.

CRM: domande e risposte

Di seguito riportiamo le 7 domande sul CRM che ci vengono maggiormente poste.

1. Cos'è il CRM?

Come abbiamo largamente spiegato nell'articolo "CRM: che cos'è e a cosa serve", il CRM è l’acronimo di Customer Relationship Management, ovvero la gestione delle relazioni con i clienti.

Il CRM è una strategia aziendale orientata a creare, sviluppare e mantenere relazioni di qualità e di lungo periodo con i clienti, in particolare con quelli di maggior valore dell’azienda.
Per raggiungere questo obiettivo l’azienda deve adottare un approccio integrato, che coinvolge tutto il personale e le risorse aziendali, e che è ispirato ad una visione customer centrica dell’azienda.

Il CRM per avere successo deve quindi prevedere la diffusione di un’impostazione di tipo culturale, in grado di indirizzare verso la miglior gestione dei processi aziendali. Non si tratta dunque solo di implementare una tecnologia.

2. Cos’è una soluzione CRM?

Tecnicamente, e in pratica, si tratta di una tecnologia, di un software che supporta la gestione dei processi di relazione con i clienti.
Le sue principali funzionalità permettono di:

  • conquistare nuovi contatti;
  • conoscere meglio i propri clienti e aumentare le vendite su un cliente esistente;
  • migliorare le attività di marketing, di vendita e di assistenza ottimizzando la Customer Experience proposta; 
  • proporre servizi sempre adeguati.

Tutto questo, ovviamente, contribuisce a migliorare la soddisfazione del cliente fidelizzandolo.

3. A chi può servire il CRM?

Qualsiasi azienda che ha dei clienti ha bisogno di un CRM, come SugarCRM, Salesforce o Microsoft Dynamics 365.

Non c’è una categoria di imprese o un settore di appartenenza per il quale il CRM va meglio.
La cura delle relazioni con i clienti, potenziali ed acquisiti, è (o dovrebbe essere) una tematica di interesse comune (ed essenziale) a tutte le aziende.

4. Nella mia azienda serve un CRM?

Ovviamente! Per te non è importante soddisfare i tuoi clienti? Non credi che se i tuoi clienti sono fidelizzati è meno probabile che la concorrenza riesca a sottrarteli?
Se comunque desideri approfondire questa tematica, puoi leggere l'articolo intitolato "Perché usare il CRM?".

5. Come posso scegliere il CRM giusto per me?

Prima di tutto devono essere chiari i tuoi obiettivi di business: è giusto definire dove si vuole arrivare grazie all’adozione del CRM.
Grazie a questa prima fase di analisi e definizione degli obiettivi, sarà più semplice adottare il corretto approccio strategico e culturale per garantire il successo di un progetto.

Il secondo step sarà valutare e scegliere la soluzione tecnologica che meglio risponde alle tue esigenze.

  • La soluzione dispone di tutte le funzionalità che ti servono?
  • Essa contribuisce davvero alla centralizzazione dei dati e favorisce una collaborazione tra i dipendenti? Risponde alle tue necessità?

La tecnologia deve adattarsi ai tuoi bisogni, non il contrario. Essa deve essere flessibile, personalizzabile e integrabile con gli altri strumenti che già utilizzi per il lavoro quotidiano.

Quali fattori considerare per scegliere il giusto CRM? Scoprilo ora scaricando l'ebook "Guida all'acquisto di un CRM"

VOGLIO L'EBOOK GRATUITO

6. Quanto costa un CRM?

Non è facile riportare il costo di un progetto CRM, perché ogni progetto è diverso dall’altro (per grandezza, complessità etc.).
Noi suggeriamo di definire in primis gli obiettivi di business perché di conseguenza il progetto sarà perfettamente adeguato alle reali esigenze dell’azienda.

7. Come scelgo il giusto partner?

Come per qualsiasi altro progetto, un partner deve essere esperto, competente ed affidabile.

Di seguito riportiamo alcuni elementi da valutare nella scelta del partner giusto:

  • Focus.
    Conoscere perfettamente il settore in cui si è inseriti è essenziale, non si può improvvisare.
    Da più di 17 anni OpenSymbol è focalizzato sul CRM, al contrario di molte altre realtà italiane che offrono soluzioni CRM in aggiunta a gestionali o altre tipologie di servizi.
  • Esperienza.
    Saper personalizzare e configurare correttamente i sistemi CRM sulle logiche ed esigenze di ciascun cliente è ciò che dimostra il grado di esperienza e competenza di un partner. 
  • Team.
    Più di 120 persone certificate e competenti costituiscono il team di OpenSymbol e tutta la squadra è impegnata nel creare valore per i clienti.
  • Certificazioni.
    Una formazione continua assicura un costante miglioramento e aggiornamento su metodi e tecnologie. In questo modo il partner può implementare soluzioni tecnologiche innovative, sempre aggiornate sulle evoluzioni di settore.
    Il team di OpenSymbol segue un programma di certificazioni sulle tecnologie leader che propone, per restare al passo e offrire il miglior servizio ai nuovi clienti e a quelli esistenti.

Hai altre domande da porre?
O stai pensando di adottare una tecnologia CRM?

FISSA ORA UNA CALL GRATUITA CON UN NOSTRO ESPERTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.