13 cose che potresti non sapere sulla Marketing Automation

Marketing, Marketing Automation1 Commento

13 cose che potresti non sapere sulla Marketing Automation
Tempo di lettura: 4 minuti

Marketing Automation: più la conosci e più te ne innamori – soprattutto se il marketing è il tuo pane quotidiano.

Nonostante per alcuni sia uno strumento ancora da scoprire, è altrettanto vero che in diverse aziende la Marketing Automation è stata introdotta come il software che gestisce ed automatizza le attività più ripetitive del marketing.

La Marketing Automation offre una reale visibilità dell’efficacia degli sforzi di marketing e consente di individuare esattamente ciò che funziona (e cosa no). Quindi, per qualsiasi azienda che cerca di massimizzare i propri risultati, suona come la soluzione perfetta.

Ma nell’approcciarti alla Marketing Automation – sia che si tratti della prima volta che la senti nominare, sia che tu abbia già avuto un assaggio delle funzionalità di questa tecnologia – potresti non aver considerato questi aspetti:

La Marketing Automation è molto di più dell’invio di massa di email.

I migliori strumenti di Marketing Automation consentono di mettere a punto ogni componente della tua strategia di marketing – non solo l’invio automatico di email. Dall’A/B test di ogni elemento nelle tue comunicazioni, alla creazione di contenuti che indirizzano i potenziali clienti lungo le fasi specifiche del loro journey, all’attivazione di cicli di nurturing o di campagne di retargeting, fino alla profilazione dell’utente e allo scoring.

Vedila così: se l’email marketing è solo un cacciavite, la Marketing Automation è l’intera cassetta degli attrezzi.

Non serve mica essere grandi per ottenere buoni risultati.

Anche le imprese relativamente piccole possono beneficiare della Marketing Automation.

Non serve essere grandi per poter trarre vantaggi da questo strumento. Anzi, alcune tattiche di Marketing Automation funzionano in modo più efficace con le piccole e medie imprese.

Uno dei vantaggi principali nelle aziende più piccole sta nella possibilità di ampliare, automatizzare e misurare le attività di lead generation, di nurturing e di conversione, anche senza la presenza di un team numeroso e dedicato.

Automation non equivale a inserire il pilota automatico.

La Marketing Automation consiste nell’eliminare compiti “noiosi” e ripetitivi, non nel permettere a una “macchina” di governare la tua nave.

La Marketing Automation permette a un marketer di avere più tempo per testare idee, esplorare nuove opzioni e ridimensionare le operazioni. Ma ci sarà sempre bisogno di un intervento umano al timone.

Il tempo è denaro e la Marketing Automation pensa ad entrambi.

Il marketing è un lavoro incentrato sui dettagli, che richiede vaste capacità di pianificazione e una forte vena creativa. Più persone raggiunge e ingaggia, migliore sarà il guadagno dell’azienda. Se una tecnologia consente di semplificare i flussi di lavoro e altri processi, si tradurrà automaticamente in maggiori entrate.

Più i tuoi processi di marketing sono semplificati, più efficienti saranno le tue operazioni.

Molte aziende non danno la priorità agli strumenti e alle tecnologie di marketing a loro disposizione.

Mentre il resto dell’azienda utilizza gestionali e CRM con le funzionalità più aggiornate, il team di marketing è bloccato utilizzando strumenti obsoleti e limitati. Integrando completamente una nuova soluzione di Marketing Automation con gli strumenti utilizzati da altri team, l’intera azienda riesce ad ottenere un notevole incremento di efficienza.

Monitoraggio e targeting: mai più mal di testa con la Marketing Automation.

Senza gli strumenti adatti, è difficile identificare le persone giuste alle quali indirizzare i propri messaggi e le proprie campagne. Anzi, è praticamente impossibile seguire i potenziali clienti mentre si muovono attraverso il funnel. Se disponi di una soluzione di Marketing Automation progettata correttamente, puoi raggiungere chi realmente ti interessa e avere una visione approfondita di ogni aspetto dei tuoi potenziali clienti.

Si adatta alle esigenze della tua attività.

Prima dell’avvento delle tecnologie di Marketing Automation, ridimensionare le operazioni di marketing, seguendo la crescita dell’azienda, era una sfida. L’opzione più gettonata era assumere nuove persone ed eventualmente dare al team un budget maggiore.

Oggi, un marketer esperto può gestire la stessa quantità di lavoro che richiedeva il contributo di più persone. La Marketing Automation, infatti, rende molto più facile adattare e far evolvere il lato marketing di ogni business.

La qualifica del potenziale cliente (lead) diventa un processo senza stress.

Minore è il tempo che il team commerciale deve spendere per qualificare i potenziali clienti, maggiore è il tempo che può dedicare alle attività di vendita. Automatizzando le prime interazioni con i potenziali clienti, il software di Marketing Automation consente essenzialmente ai lead di qualificarsi.

Il monitoraggio in tempo reale consente di rispondere rapidamente a cambiamenti e sfide.

Quando qualcosa non funziona, devi scoprire al più presto di che cosa si tratta. Impostando correttamente gli avvisi e i cruscotti sulla piattaforma di Marketing Automation, sarai in grado di vedere e rispondere alle tendenze e ai cambiamenti repentini, molto prima che diventino dei problemi seri.

Per saperne di più sui tuoi clienti, devi testare tutto.

Anche piccole modifiche in un’email o in un post social possono comportare cambiamenti a due cifre in termini di conversioni. Una delle funzionalità principali in capo alle tecnologie di Marketing Automation è proprio l’A/B test: il confronto di due versioni di una singola variabile per testare l’interesse e il tasso di risposta di un soggetto e determinare quale versione, tra A o B, risulti più efficace.

Puoi scoprire esattamente quali messaggi, quali immagini, quale tono di voce e CTA generano le migliori risposte dai tuoi clienti.

Grandi risultati richiedono contenuti di qualità, che raggiungano le persone giuste nel momento giusto.

Quando un nuovo prospect entra nel funnel della tua azienda, è come se facesse un tour guidato attraverso diverse tappe, fatte di contenuti, campagne, interventi. La Marketing Automation consente di individuare esattamente ciò che questi potenziali clienti apprendono durante ogni fase di questo percorso. Il vantaggio che ne deriva è l’eliminazione dei prospect che non sono pronti ad acquistare e, viceversa, la messa in evidenza di quelli che sono pronti per interagire con il team di vendita.

I risultati sono buoni tanto quanto la qualità dei tuoi dati.

Affinché qualsiasi soluzione di Marketing Automation funzioni come pianificato, è essenziale disporre di dati puliti. Se si hanno dati sporchi nel CRM o nei database correlati, è obbligatorio lavorare con i partner che hanno implementato i software e fare una bella pulizia. Poiché le operazioni di marketing portano dati sui nuovi lead, tali informazioni devono soddisfare gli standard più alti possibili. In altre parole le informazioni devono essere pulite ed attendibili, prima di poter essere fruite da altri team.

I tuoi concorrenti si stanno già muovendo, o lo faranno presto.

Ogni azienda è alla ricerca di un vantaggio, in particolare quando si tratta di conquistare nuovi clienti.

Per le aziende che si affidano all’email marketing, al digital advertising, al retargeting o ai social media per le proprie strategie digital, gli strumenti di Marketing Automation sono ormai imprescindibili. Se non stai usando la Marketing Automation per guidare i tuoi risultati, stai solo rendendo più facile per i tuoi competitor raggiungerli prima.

Fonte: Intelestream Blog

Hai ancora qualche dubbio? Parlane, senza impegno, con il nostro team di esperti!

One Comment on “13 cose che potresti non sapere sulla Marketing Automation”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *